Ugo Foscolo. 

Quando tu erravi fuor di te stessa per per le romite spiagge del mare, io seguiva furtivamente i tuoi passi per poterli salvare dalla disperazione del tuo dolore. 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata il aprile 28, 2017. Aggiungi il permalink ai segnalibri. 3 commenti

3 thoughts on “Ugo Foscolo. 

  1. Nulla rimane dei tuoi passi sulla mia anima:
    chiami spiaggia, eco di onde, e lasci orme
    che l’acqua schiumosa chiama sconosciute.
    E’ tale rimane la storia di un amore:scorie,
    salsedine, scintille di sole, schegge, diari
    i baci scolpiti a sangue, gli occhi in volo.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...